Skip to main content

A chi interessano i crediti ECM, cosa sono e come si possono ottenere?

A chi interessano i crediti ECM? E soprattutto, in che modo è possibile accumulare i crediti necessari per assolvere l'obbligo?

Questa è una domanda che in tanti si sono posti e che continuerà a essere fatta: a chi interessano i crediti ECM? Per chi sono obbligatori? Ebbene, molto probabilmente chiunque si trovi a farsi questa domanda rientra nella lista di soggetti che, obbligatoriamente, devono acquisire 150 crediti ECM nel triennio 2017-2019.

A chi interessano i crediti ECM, cosa sono e come si possono ottenere

A chi interessano i crediti ECM, chi deve acquisirli obbligatoriamente e come maturarli?

Sono davvero tanti i professionisti che devono assolvere l'obbligo dei crediti ECM. Si tratta, infatti, di tutte le figure sanitarie italiane, e quindi chirurghi, infermieri, veterinari, odontoiatri, chimici, fisici, psicologi, fisici, biologi, dietisti, fisioterapisti, igienisti dentali, logopedisti, tecnici audiometristi, ortottisti, ostetrici, podologi, tecnici della fisiopatologia cardiocircolatoria, tecnici audioprotesisti e via dicendo.

Va poi sottolineato, visti i continui dubbi intorno alla domanda 'a chi interessano i crediti ECM' formulata con particolare insistenza dai liberi professionisti, che gli articoli 16-bis e 16-ter del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502 prevedono l’obbligo formativo per tutti gli operatori della sanità, sia per i dipendenti che per i convenzionati e per i liberi professionisti.

Ne risulta quindi che l'ECM è l'unico strumento di aggiornamento professionale e di formazione permanente che consente la verifica periodica del mantenimento della abilitazione professionale, qualsiasi sia l'inquadramento della figura sanitaria.

Esistono diversi modi per maturare i necessari crediti ECM. Nello specifico, la Commissione Nazionale, attraverso la Delibera 13 dicembre 2016, confermata dall’Accordo tra Governo, Regioni e Province autonome del 2 febbraio 2017, ha specificato 11 diverse possibilità, ovvero:

  • Formazione residenziale classica (RES)
  • Partecipazione a convegni, congressi, simposi e conferenze (RES)
  • Formazione via videoconferenza (RES)
  • Training individualizzato (FSC)
  • Gruppi di miglioramento, commissioni, comitati (FSC)
  • Attività di ricerca (FSC)
  • FAD attraverso strumenti informatici/cartacei (FAD)
  • E-learning (FAD)
  • FAD sincrona (FAD)
  • Formazione blended
  • Docenza, tutoring e altro.

I crediti ECM FAD – acronimo di Formazione A Distanza – hanno il vantaggio di poter essere accumulati in qualsiasi momento e in qualunque luogo, superando gli angusti limiti della didattica tradizionale.

Con i corsi e gli ebook ECM FAD ogni singolo professionista sanitario può decidere in autonomia quando e dove occuparsi della propria formazione e del proprio aggiornamento, utilizzando un tablet, un pc, uno smartphone, un ebook reader o un qualsiasi altro dispositivo elettronico per la lettura dei testi di corsi.

Bisogna sottolineare che il numero di crediti ECM accumulabili attraverso la FAD è illimitato, laddove invece i crediti ECM maturabili mediante corsi residenziali non possono costituire più del 60% rispetto al dato complessivo del triennio.

Inserita il 24/04/2019
comments powered by Disqus

Ci hanno già scelto:

... e tanti altri: vedi tutti i partner