Skip to main content

Dove controllare i crediti ECM?

Come posso controllare i miei crediti ECM?

Sono moltissime le domande che circolano tra il personale sanitario intorno ai corsi ECM: sono obbligatori per tutti i professionisti? Quanti sono i crediti ECM obbligatori? Chi controlla i crediti ECM? Ma soprattutto: come posso controllare il mio saldo di crediti ECM? Proprio così: se infatti è compito della Commissione Nazionale per la Formazione Continua decidere quanti crediti è necessario totalizzare per ogni triennio (ricordiamo che per il 2017/2019 si parla nuovamente di 150 crediti, ma senza limite minimo o massimo per ogni anno) è anche vero che al personale sanitario spetta il raggiungimento dei crediti necessari. Ma come è possibile sapere quanti crediti ECM sono stati accumulati nel triennio in questione? E come si fa a sapere quanti crediti ECM mancano relativamente al triennio precedente?

Se hai svolto qualche corso ecm a distanza probabilmente avrai queste e altre domande.

Uno strumento per monitorare i propri traguardi ECM

In effetti non si parla di briciole: non è possibile tenere il conto dei propri crediti ECM contando sulle proprie dita. Non si parla infatti di una decina di crediti, ma di ben 150 ogni tre anni. Per facilitare dunque il compito ai professionisti sanitari, l'Agenas (Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali) ha messo a disposizione degli utenti uno strumento per calcolare se i rispettivi obblighi ECM sono stati raggiunti. Parliamo ovviamente del servizio myECM, disponibile in un'apposita sezione del portale ape.agenas.it, il quale permette al personale sanitario di visualizzare i propri crediti acquisiti all'interno del programma di Educazione Continua in Medicina.

educanzione continua in medicina a distanza: dove controllare i crediti ecm fad

MyECM: a cosa serve e come funziona

Una volta registrato al servizio, il professionista potrà quindi accedere alla propria pagina personale online, così da verificare in piena autonomia e in modo agevola l'ammontare dei crediti ECM raggiunti, il tutto con una razionale suddivisione per anno e per tipologia dell'offerta formativa. Oltre a questo, il personale sanitario loggato nel sistema potrà controllare tutti gli eventi formativi a cui ha partecipato nel corso del triennio e tutti gli eventi futuri che potrebbero essere utili per la rispettiva professione. Come poi ci ha abituato la rete negli ultimi anni, in cui tutti i servizi – dal ristorante in poi – sono sottoposti a delle costruttive recensioni, sul portale MyECM sarà possibile esprimere una valutazione di ogni singolo corso frequentato, in forma rigorosamente anonima. Grazie a questa raccolta delle opinioni online, la Commissione Nazionale e gli uffici ECM avranno uno strumento in più per valutare internamente i singoli provider.

Recuperare crediti ECM diventa più semplice

Grazie al servizio offerto dall'Agenas attraverso myECM, per il personale sanitario sarà molto più facile essere a conoscenza degli eventuali crediti da recuperare: va infatti sottolineato che, per coloro che non hanno raggiunto i 150 crediti obbligatori del triennio 2014/2016, la Commissione Nazionale ha messo a disposizione ulteriori 12 mesi (fino a dicembre 2017) per recuperare i crediti mancanti.

Inserita il 11/12/2017
comments powered by Disqus

Ci hanno già scelto:

... e tanti altri: vedi tutti i partner