Skip to main content

READ AN EBOOK DAY - 18/09/2019

TANTI AUGURI EBOOK, TANTI AUGURI EBOOKECM

Il 18 settembre 2019 si è celebrato il “Read an e-book day”, giornata internazionale dell’ebook. Non è forse un caso che proprio a settembre cada anche l’ottavo compleanno di www.ebookecm.it. Nel 2011 il nostro sito è stato il primo ad aver proposto il formato dell’ebook per la formazione ECM di tutti i Professionisti Sanitari, arrivando oggi ad offrire il catalogo più ricco in Italia, con oltre 30 titoli e più di 100.000 crediti ECM erogati nel solo 2019.

La qualità della nostra offerta formativa è confermata non solo dagli oltre 12mila lettori nel solo 2019, ma anche dalle numerose partnership sviluppate negli ultimi 8 anni. Hanno infatti creduto in noi più di 70mila Professionisti della Salute iscritti al nostro sito ed editori scientifici di portata internazionale come il BMJ British Medical Journal e Springer Healtcare.

 

L'EVOLUZIONE DELL'EBOOK

Nel 1971 Michael S. Hart, un autore americano appassionato di elettronica, lancia il Progetto Gutenberg, con l’obiettivo di costituire una biblioteca di versioni elettroniche di libri stampati e questo viene considerato l’anno di nascita degli e-book.Nel 1987 viene pubblicato e distribuito il primo romanzo su floppy e nel 1995 Amazon mette in vendita via Internet i primi libri cartacei. Nel 2010 la Apple lancia il tablet e nel 2011 l’Association of American Publishers annuncia che per la prima volta nella storia il formato più venduto è l’ebook. In quell’anno è nato anche www.ebookecm.it per esplorare un mercato di titoli in formato digitale era ancora molto ridotta. Oggi i titoli a disposizione in formato digitale sono diventati oltre27mila, ma solo il 7% dei lettori predilige il formato ebook. Questa percentuale è tra l’altro confermata dagli iscritti al nostro sito, che rappresentano il 7% del totale dei Professionisti Sanitari in Italia.

 

L'EVOLUZIONE DEGLI EBOOK READER

Con la nascita degli ebook, nasce anche l’esigenza di avere un dispositivo portatile per poterli leggere. Nel 1998 compaiono i primi lettori: il Rocket e il SoftBook,che pesavano oltre 1 kg. Nel 2004 nasce Librie, il primo ebook reader con tecnologia Eink, l’inchiostro elettronico. Ma gli ebook reader decollano fino al 2007, quando viene lanciato il Kindle. La vera novità di questo lettore è che il dispositivo è collegato direttamente alla libreria digitale Amazon. Nel 2012 Barnes&Noble lancia il Nook Touch GlowLight, il primo ebook reader con schermo illuminato, per poter leggere anche al buio. L’ultima evoluzione dell’ebook reader è stata fatta da Pocketbook, Kobo e Tolino che nel 2014 hanno creato i primi ebook reader impermeabili. Negli ultimi anni le vendite di ebook reader sono rallentate sino a dimezzarsi, mentre continua a crescere (lentamente ma in modo stabile) la percentuale di lettori che sceglie l’ebook. Questo è probabilmente dovuto all’assenza di significative novità tecnologiche per questi devices e alla sempre più forte predilezione per la lettura su tablet o smartphone.

 

Insomma, se da una parte ci sono buoni motivi per festeggiare l’evoluzione dell’ebook da semplice libro digitale a formazione ECM FAD (come proposto da www.ebookecm.it), dall’altra resta il fatto che solo il 41% degli italiani legge almeno un libro l’anno. Questo significa che la lettura digitale ha ancora ampi margini di crescita: i primi segnali arrivano proprio dall’aumento esponenziale di questo formato per le attività di studio e aggiornamento professionale. Allora, tanti auguri ebook

Inserita il 18/09/2019
comments powered by Disqus

Ci hanno già scelto:

... e tanti altri: vedi tutti i partner

Accedi con impronta