Skip to main content

All'Ospedale Businco di Cagliari il Premio Filippo Basile per le eccellenze formative 2011

L’ospedale oncologico Businco della Asl Cagliari al primo posto nella sezione Progetti del Premio Filippo Basile per la formazione nella P.A. 2011. Il progetto “Consulti multidisciplinari nella diagnosi e cura dei tumori: dalla teoria alla cura personalizzata” avviato dalla direzione sanitaria del presidio cagliaritano, e realizzato in collaborazione con l’Area Formazione, ha infatti ricevuto il primo premio assoluto nella sezione Progetti, oltre a un Premio speciale nell’ambito della Formazione in Sanità. Il prestigioso riconoscimento è stato assegnato al Businco soprattutto per il suo approccio innovativo nell’ambito sanitario e per la sua capacità di creare “formazione sul campo”, formando gli stessi operatori attraverso riunioni collegiali multidisciplinari e integrando così le conoscenze tra i vari professionisti.La cerimonia di premiazione si è svolta a Genova il 27 e il 28 ottobre 2011, nell’ambito del Convegno Nazionale sulla Formazione nella PA che ha visto la partecipazione dei rappresentanti di Ministeri, Regioni, Province, Comuni, Camere di Commercio e Università.
 
La sempre maggiore specializzazione dell’oncologia, insieme alla rapida evoluzione delle conoscenze ed evidenze, rende infatti essenziale la continua integrazione tra professionisti appartenenti a discipline diverse e a differenti articolazioni organizzative del SSN. Il Businco, quale ospedale oncologico di riferimento regionale, si pone l’obiettivo di garantire il miglioramento continuo nell’ambito territoriale proprio attraverso la formazione sul campo.

Il progetto, nato nel 2009, è partito con la definizione di 10 aree di prioritario interesse e i relativi professionisti per la creazione di equipe di esperti per ciascun evento, chiamato “collegiale” e accreditato ECM come “gruppo di miglioramento continuo sul campo”. Gli incontri formativi, a cadenza settimanale e della durata di 1 o 2 ore, hanno riguardato circa 300 operatori del Businco, coinvolgendo però anche operatori e professionisti provenienti da altri ospedali (anche esterni alla ASL di Cagliari), da altre strutture territoriali (hospice, poliambulatori, cure domiciliari, distretti) e medici di medicina generale. Obiettivo delle collegiali è quindi quello di favorire esperienze di condivisione e cooperazione tra aree professionali e strutture all’interno dello stesso presidio e nell’ambito territoriale di riferimento creando un apprendimento continuo sul campo.

 

Inserita il 04/11/2011
comments powered by Disqus

Ci hanno già scelto:

... e tanti altri: vedi tutti i partner