Skip to main content

Motivazione del paziente

Pediatri: domanda sul corso
La comunicazione strategica nelle professioni sanitarie: con tutoraggio del 10/12/2012

Ho un paziente fortemente Visivo, ma per nulla motivato, come posso aiutarlo?
domanda posta il 10/12/2012 da Medico chirurgo, Pediatria - ()

Sapere che il paziente è fortemente Visivo non ci aiuta a fare ipotesi dettagliate, ma può offrire uno spunto di riflessione. Avremo infatti bisogno conoscere meglio lo stile comunicativo del paziente ed il contesto terapeutico più generale per poter essere più precisi. In ogni caso, è bene ricordare che i Visivi utilizzano le immagini come costrutto privilegiato per gestire ed elaborare le informazioni a livello neurologico. In base a questo, è possibile ipotizzare che il Suo paziente abbia appunto una “prospettiva” di sé e/o della relazione clinica fortemente demotivante. Occorrerebbe andare più a fondo in questa sua “visione” e magari guidarlo ad “immaginare” scenari diversi. L’utilizzo dei predicati sensoriali adeguati, delle parole forti, delle domande di precisione, del metaprogramma verso potrebbe rappresentare una buona strategia ri-motivante, ma riteniamo che potrebbe non essere sufficiente.
di Dott. Carlo Duò

Non sono presenti contribuiti di altri corsisti al momento